Vampire Face Lift

PRP (Vampire Face Lift) è acronimo di Plasma Ricco in Piastrine: un concentrato piastrinico ottenuto dalla centrifugazione del sangue prelevato, che in seguito ad un processo di de- granulazione, rilascia importanti biomolecole.

 

I granuli contenuti nelle piastrine sono infatti una ricca fonte di fattori di crescita, di citochine e di chemochine importanti per la rigenerazione e la riparazione del tessuto poiché deputati alla regolazione della crescita, differenziamento e proliferazione cellulare.

   

Il PRP utilizzato da tempo (circa 20 anni) in diversi campi, tra cui quello odontoiatrico e ortopedico, per le sue proprietà rigenerative e di guarigione delle ferite,  ha trovato più recentemente l’applicazione anche in campo estetico e tricologico.

 

Da studi preclinici è emerso infatti che tali fattori possono promuovere un incremento di crescita dei follicoli, prevenendo la loro miniaturizzazione e migliorando la qualità di capelli e cuoio capelluto.

   

I risultati sperimentali ottenuti dall’applicazione clinica del PRP sottolineano come quest’ultima possa rappresentare una potenziale arma per il trattamento terapeutico della calvizie ma anche un metodo di preservazione degli innesti e quindi un valido supporto all’intervento di autotrapianto.

 

Il trattamento consiste nel prelievo di sangue del paziente (da una a due provette a seconda della zona da trattare), nella sua centrifugazione al fine di ottenere la separazione della parte più ricca di piastrine dalle altre cellule come i globuli rossi. Il gel piastrinico così ottenuto è un concentrato di fattori di crescita; questo viene reiniettato nella parte profonda della pelle da trattare. Sotto questo stimolo le cellule rilasciano fattori di crescita che richiamano cellule staminali che avviano un processo rigenerativo. Una sorta di stimolo naturale derivato dal proprio sangue che viene prelevato e reimmesso nello stesso paziente

Il PRP non è un riempitivo come l’acido jaluronico ma l’azione “antinvecchiamento” è data dai fattori di crescita liberati una volta iniettato nel derma. Può essere utilizzato a livello del volto, collo, decolletè, mani, addome. La seduta deve essere ripetuta per 2 o 3 volte a distanza di due o tre mesi, quindi una seduta di mantenimento una volta all’anno. Il risultato non è immediato , si apprezza dopo circa un mese quando la pelle appare più compatta ed elastica.

Tuttavia è da sottolineare che la metodica si trova ancora in fase sperimentale e i suoi risultati sono variabili da paziente a paziente.